Regolatori semaforici

SEMAFORO MOBILE S.U.A.

Il semaforo mobile S.U.A. è utilizzato a coppie per la regolazione semaforica a senso unico alternato di una strada per lavori in corso o per altro di simile.

La semplicità di installazione e la praticità di impiego rendono il S.U.A. particolarmente apprezzato dalle imprese per lavori stradali o dalle Amministrazioni per manifestazioni.

Non è richiesto alcun collegamento via cavo dei due cassonetti che formano l’impianto semaforico poiché la loro sincronizzazione è ottenuta a mezzo di un oscillatore a quarzo di grande precisione.

La sincronizzazione dei due cassonetti non richiede alcun apparecchio aggiuntivo poiché è ottenuta semplicemente premendo un pulsante.

  • Regolazione digitale dei tempi a scansione di 5”.
  • Possibilità di funzionamento sia con tensione di rete a 220V 50Hz che con batterie incorporate nel cassonetto.
  • Sincronizzazione fra i due cassonetti con la semplice pressione di un pulsante.
  • Autoritensione dei dati di programmazione a mezzo batteria al litio incorporata nell’apparecchiatura.
  • Durata del ciclo impostabile oltre 1000 secondi.
  • Visualizzazione dei segnali di uscita.
  • Modi di funzionamento: SPENTO - AUTOMATICO - LAMPEGGIO.
  • Circuito di test per stato carica batteria principale.
  • Alimentazione a batteria 12V - 100 A/h oppure da rete 220V  50Hz utilizzando carica batteria di eventuale corredo.
  • Assorbimento di ogni cassonetto 1 VA.
  • Temperatura di funzionamento - 10°C   + 50°C.
  • Batteria di eventuale corredo 100 A/h
  • Carica batteria automatica con controllo della corrente di carica di eventuale corredo.

RTB16

Il regolatore semaforico tipo RTB16 è totalmente progettato su base tecnologica moderna, con tecnologia Multitasking a 16 bit, predisposto per essere collegato con svariati dispositivi.

Il la tastiera dedicata di programmazione ha un’interfaccia utente di semplice utilizzo, racchiudendo funzioni di diagnostica e cronologia di eventi funzionali e di allarme.

E’ adatto a comandare impianti semaforici locali o centralizzabili, a temi fissi o variabili tramite spire o dispositivi di microregolazione.

Tutte le schede che compongono il regolatore semaforico sono dotate di microprocessore, connesse mediante bus I2C dedicati, che permettono di realizzare una rete di collegamento tra i processori distribuita ed intelligente.

Caratteristiche principali:

  • funzionamento automatico o attuato in modo locale con dispositivi quali spire, radar, detector, pulsanti di prenotazione fasi pedonali …
  • funzionamento centralizzato con sistema di gestione remoto
  • funzionamento sincronizzato con connessione Wireless o GPS
  • funzionamento a programmi / strutture attivabili da orari od eventi
  • interfaccia GPS per sincronizzazione e regolazione automatica del proprio orologio di sistema e della base tempi
  • 16 gruppi di segnali per 48 uscite
  • 16 ingressi digitali optoisolati
  • 16 piani semaforici

La sincronizzazione con il regolatore semaforico RTB32 avviene attraverso un dispositivo wireless con controllo e verifica del protocollo di trasmissione ed avvenuta ricezione.

L’attivazione dei vari programmi tempi con inserzione ad orario avviene attraverso l’utilizzo di interruttore orario astronomico con GPS e modulo attuatore con 4 contatti ausiliari, sufficienti alla realizzazione di n.8 programmi tempi differenti.

REGOLATORE TIPO REG

Il regolatore semaforico serie Reg è costruito totalmente con componenti allo stato solido, gestione a microcontrollore o processore a 8 bit o 16 bit, assemblabile ed espandibile fino a 5 gruppi semaforici.

Le uscite di potenza Triac indipendenti e programmabili possono essere configurate sia come uscite veicolari a 3 luci, sia come uscite pedonali a 2 o 3 luci secondo richieste del cliente.

Adeguato numero di ingressi optoisolati per acquisizione segnali digitali, a seconda della configurazione richiesta.

Ogni circuito stampato è identificabile con una sigla a seconda della funzione a cui è preposto; i moduli con la stessa sigla sono intercambiabili senza alcuna operazione di adattamento o di personalizzazione.

Tutti i moduli sono fissati al telaio contenitore in modo sicuro al fine di evitare funzionamenti irregolari dovuti a vibrazioni o falsi contatti.

I circuiti stampati sono debitamente protetti e trattati con vernice antifungo.

Il regolatore semaforico è dotato di filtro per soppressione disturbi ed emissioni RF.

Tutte le uscite sono protette da fusibile con potere di interruzione di almeno 1000 A.

I dispositivi di sicurezza presenti nel regolatore semaforico sono i seguenti:

  • Dispositivo di prevenzione, di apparizione di luci verdi incompatibili od in conflitto (verdi nemici).
Questo dispositivo non richiede alcuna programmazione specifica, ma si adatta in modo automatico, con la programmazione del diagramma semaforico. Il dispositivo controlla non i circuiti di comando (tensioni ausiliarie) ma con i circuiti veri e propri della morsettiera di allacciamento cavi (220V).

  • Dispositivo opzionale di controllo lampade rosse bruciate.
Questo dispositivo è programmabile senza spostamenti di cablaggi, ma direttamente dallo stesso sistema di programmazione generale. Il dispositivo consente il controllo di una potenza da 800W a 5W, compatibile con le lanterne con ottica a LED.

  • Dispositivo di commutazione automatica in lampeggio in caso di blocco del centralino.
Questo dispositivo è realizzato in modo hardware all’esterno dei circuiti a microprocessore poiché deve proprio servire a controllare il corretto funzionamento di tutti i circuiti elettronici (sistema watch-dog).

Tutti e tre i dispositivi, quando intervengono, pongono il centralino su funzionamento giallo lampeggiante. La commutazione avviene però dopo un ciclo automatico di controllo. Deve cioè avvenire dopo una verifica automatica del regolatore stesso.

Inoltre, perché il fenomeno venga considerato anomalia, deve durare almeno 1”.

Il centralino è pronto per funzionare nei seguenti modi:
ATTUATO - AUTOMATICO - MANUALE - LAMPEGGIO - TUTTO ROSSO.

Altri comandi ritenuti indispensabili sono:
pulsante di comando manuale - pulsante di ritardo - interruttore per la prova in bianco del centralino.

Al fine di rendere le temporizzazioni non perturbabili dalla tensione di alimentazione o dalla temperatura, è raccomandabile l’utilizzo per la generazione dei tempi, della frequenza di rete. La temporizzazione di ogni passo del diagramma semaforico è regolabile da 0 a 255” con risoluzione 1”.

I circuiti di potenza per il comando delle lampade semaforiche può commutare un carico di 800W per ogni colore.

I circuiti di alimentazione sono convenientemente protetti in modo da non essere danneggiati da scariche atmosferiche o da eccessive variazioni nel valore della tensione di rete.

Il centralino è filtrato in modo da non creare disturbi alle radiotelecomunicazioni.

A tale proposito si fa obbligo che il sistema di commutazione dei carichi elettrici impieghi la tecnica dello “0 - CROSSING”.

Tensione di alimentazione: 230V    50Hz    + 15%  - 20%

Temperatura ambiente:  - 20°  +  70°C

Umidità relativa: 90%

Carico applicabile su ogni uscita: 800W

Carico totale: MAX  4KW

Resistenza di isolamento: 100 M ohm

Fusibile singola uscita: 5 A tifo EF

All’interno dell’armadio sono alloggiate le seguenti protezioni:

  • morsettiera fusibilata per allacciamento lanterne ;
  • morsettiera ausiliaria per circuiti di ingressi;
  • interruttore magnetotermico differenziale con potere di interruzione di 10 KA e portata adeguata al consumo dell’impianto.
  • Interruttore magnetotermico da 25 A per sezionamento lanterne semaforiche.
  • filtro di linea
  • morsettiere alimentazione dispositivi ausiliari
  • scaricatori di tensione contro sovratensioni di linea.

Il centralino è conforme alla Normativa CE e costruito in armonia con la norma UNI CEI 12675.

REG2

Il regolatore semaforico tipo Reg2 è di tipo elettronico statico ed è realizzato su un’unica scheda a circuito stampato.

I componenti impiegati sono quanto di meglio si possa impiegare sia per l’affidabilità che per la tecnologia.

Il regolatore Reg2 è concepito essenzialmente per regolare un incrocio a due fasi sia veicolari che pedonali. Esso, infatti, realizza un diagramma in 8 intervalli con regolazione digitale della rispettiva durata. Pertanto, è possibile ottenere il funzionamento semi-attuato sia per chiamata veicolare che pedonale; inoltre, il tempo della fase chiamata sarà di durata variabile in funzione del numero degli impulsi provenienti dai rivelatori di traffico.

RTB 32

Il regolatore semaforico tipo RTB32 è totalmente progettato su base tecnologica moderna, con tecnologia Multitasking a 32 bit, predisposto per essere collegato con svariati dispositivi attraverso interfaccia USB, Ethernet, GSM/GPRS, GPS, Bluethoot.

Il software dedicato di programmazione da PC ha un’interfaccia utente di semplice utilizzo, racchiudendo funzioni di diagnostica, raccolta dati di traffico, cronologia di eventi funzionali e di allarme.

E’ adatto a comandare impianti semaforici locali o centralizzabili, a temi fissi o variabili tramite spire o dispositivi di microregolazione.

Tutte le schede che compongono il regolatore semaforico sono dotate di microprocessore, connesse mediante bus I2C dedicati, che permettono di realizzare una rete di collegamento tra i processori distribuita ed intelligente.

Caratteristiche principali:

  • funzionamento automatico o attuato in modo locale con dispositivi quali spire, radar, detector, pulsanti di prenotazione fasi pedonali …
  • funzionamento centralizzato con sistema di gestione remoto
  • funzionamento sincronizzato con connessione Wireless o GPS
  • funzionamento a programmi / strutture attivabili da orari od eventi
  • interfaccia GPS per sincronizzazione e regolazione automatica del proprio orologio di sistema e della base tempi
  • interfaccia Bluethoot
  • interfaccia GSM/GPRS
  • 32 gruppi di segnali per 96 uscite
  • 32 ingressi digitali optoisolati
  • 96 piani semaforici
  • 2 porte seriali RS232
  • 1 porta Ethernet 10/100
  • 1 porta USB
  • Software multilingua

  • l’estrema flessibilità nell’adattarsi alla realizzazione di diagrammi semaforici anche complessi con sistema di programmazione di facile comprensione;
  • la grande capienza di memoria residente nella CPU;
  • la facile programmazione a mezzo PC con software dedicato;
  • la notevole capacità di regolazione;
  • la visualizzazione a cristallo liquido grafico;
  • il notevole programma di diagnostica;
  • la razionale e funzionale costruzione modulare;
  • supporto di memoria a ritenzione delle informazioni in assenza di alimentazione;
  • possibilità di salvataggio dei dati di programmazione su supporto esterno (USB);
  • interfacciabilità ad Elaboratore Centrale tramite porta seriale;

Il centralino è predisposto per il suo allacciamento ad una rete semaforica centralizzata e collegata, eventualmente, ad una sala operativa.

Pertanto, è completo di interfaccia seriale tipo RS232/RS485, scheda di rete per protocollo TCP-IP e dispositivo di controllo remoto via GSM/GPS, attraverso il quale è possibile monitorare lo stato dell’impianto semaforico e comandare due funzioni attuative.

Il regolatore semaforico è predisposto per l’alloggiamento di rack a 4 canali per sistema di priorità Opticom GTT.

La sincronizzazione dell’orologio calendario annuale può essere realizzata attraverso dispositivo GPS satellitare.